,

Scala Blues al Pianoforte per l’Improvvisazione: Guida Completa

Playlist

1 Video


Che cos’è la scala Blues? In questa lezione impariamo a costruire la scala blues nelle sue versioni maggiore e minore e a suonarle al pianoforte. Si tratta di una scala che ha origine nel linguaggio Blues, ma è entrata a far parte di tutti i linguaggi musicali popular.

Il Blues è infatti il genere che ha influenzato più di ogni altro tutta la musica del ‘900 e costituisce un modo espressivo che tutti i musicisti appassionati di musica moderna devono conoscere.

Scala Pentatonica: La Base della Scala Blues

Prima di immergerci nella Scala Blues, è essenziale comprendere la sua radice, la Scala Pentatonica. Come spiegato nel video, la Scala Pentatonica è composta da cinque note, selezionate dalla Scala Maggiore.

Per costruire la Scala Pentatonica Maggiore dobbiamo infatti prendere 1 2 3 5 6 di una scala maggiore, oppure, possiamo pensare ad una scala maggiore senza 4 e 7.

Nell’esempio seguente puoi osservare la Scala Pentatonica Maggiore di Do.

Scala Pentatonica Maggiore

Questa scala fornisce la base per la costruzione della Scala Blues.

Il metodo consigliato per creare qualsiasi scala o accordo è sempre quello di partire dalla Scala Maggiore. Se ancora non conosci questa scala in tutte le tonalità, ti consiglio di approfondire il tuo studio con queste video lezioni:

(I video esercizi e gli spartiti in PDF sono inclusi nel corso “Scala Maggiore” su Pianoforte Web Academy).

Pentatonica Maggiore e Pentatonica Minore

Quando si parla di tonalità ci si riferisci e due universi musicali: la tonalità maggiore e la tonalità minore.

Il rapporto di relazione che avviene tra la scala maggiore e la scala minore è lo stesso che equivale per la scala pentatonica.

Abbiamo infatti due versioni: la scala pentatonica maggiore e la scala pentatonica minore.

Così come la scala minore naturale relativa di una scala maggiore è quella costruita a partire dalla sesta, anche la scala pentatonica minore si compone delle stesse note di una scala pentatonica maggiore a partire dalla sua sesta.

La scala pentatonica minore di La è infatti composta dalle stesse note della scala pentatonica maggiore di Do.

Scala pentatonica minore

Un modo alternativo di visualizzare questa scala è quello di iniziare un tono e mezzo sotto dalla fondamentale della pentatonica maggiore.

La formula di costruzione di una scala pentatonica minore partendo dalla visualizzazione della scala maggiore è la seguente: 1 b3 4 5 b7.

Significa che per costruire la scala pentatonica minore dobbiamo prendere 1 4 5 di una scala maggiore mentre 3 e 7 devono essere abbassati di un semitono.

Nel prossimo esempio visualizziamo la scala pentatonica minore di Do.

Scala Pentatonica Minore Do

Scala Blues: Pentatonica con un cromatismo

La costruzione della scala Blues si basa su una scala pentatonica con l’aggiunta di un cromatismo. Si possono trovare diverse definizioni e teorie di costruzione della scala Blues ma quella più codificata e diffusa nella didattica musicale, consiste di una scala formata da 6 note che deriva dalla scala pentatonica minore.

La nota che andiamo ad aggiungere alla pentatonica minore per costruire la scala blues è la #4 o b5.

In questo esempio visualizziamo la scala Blues di La

Scala Blues Minore La

Questa versione può essere definita anche Scala Blues Minore perché come abbiamo visto precedentemente riguardo alla scala pentatonica, anche in questo caso possiamo parlare di Scala Blues Maggiore e Scala Blues Minore.

Scala Blues Maggiore

La versione maggiore della scala Blues consiste in una scala pentatonica maggiore alla quale aggiungiamo la terza minore.

Visualizziamo la scala Blues maggiore di Do:

Scala Blues Maggiore Do

La caratteristica principale di questa scala è data dalla compresenza della terza minore e della terza maggiore che è un tratto distintivo del linguaggio Blues.

Applicazione Pratica: Esercizi e Improvvisazioni

Ti consiglio di fare pratica di questa scala in tutte le tonalità e di applicare a questa dei pattern ritmici che potrai sfruttare nell’improvvisazione.

Ascolta i dischi dei musicisti che hanno fatto la storia di questa musica e cerca di assimilare il più possibile il modo espressivo di utilizzo di questa scala.

Suonare la scala Blues non significa “suonare Blues”: il ritmo, gli accenti, le articolazioni e tutti gli aspetti legati all’espressività sono più importanti delle note della scala.

Il primo aspetto ritmico che devi comprendere è quello legato al “ritmo shuffle”: puoi trovare una lezione gratuita a questo link “Pianoforte Blues: Ritmo Shuffle“.

Impara a trascrivere gli assoli dei grandi musicisti della storia del Blues e assimila tutte le sfumature espressive.

Corso Piano Blues e Improvvisazione Musicale

Se vuoi approfondire lo studio del Piano Blues e dell’improvvisazione, scopri i miei corsi su Pianoforte Web Academy dedicati a questi argomenti.

Con i corsi potrai seguire un percorso strutturato composto da una serie di video lezioni, spartiti in PDF e basi audio di accompagnamento. Ogni esempio viene suonato in modo completo con spartito a video.

Inoltre ogni settimana svolgo una lezione in diretta riservata agli studenti iscritti.

Ti aspetto su Pianoforte Web Academy!

Condividi questo articolo:

Articoli suggeriti:

Scrivi un commento su questo articolo:

Risposte

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gratuitamente i nuovi contenuti di Pianoforte Web direttamente nella tua casella di posta elettronica:

Articoli dal Blog

Pagina Facebook

Seguimi sui Social

Offerta di Natale Pianoforte Web Academy

Iscrizioni aperte fino al 7 Gennaio
Scade tra:

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Black Friday -60%!

L'offerta scade tra:

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Prova 7 Giorni Gratis!

Iscrizioni aperte fino al 15 Novembre.

Giorni
Ore
Minuti
Secondi