Accordi al Pianoforte: la guida definitiva

Compila il form e scarica gratis l’ebook con tutti gli accordi:

Lo studio del linguaggio armonico, dell’accompagnamento delle canzoni e dell’armonizzazione di una melodia passa attraverso la visualizzazione e la costruzione degli accordi sul pianoforte.

Qualsiasi musicista sia esso compositore, arrangiatore o improvvisatore ha la necessità di visualizzare e riconoscere velocemente tutti gli accordi in tutte le tonalità.

Per prima cosa definiamo che cos’è un accordo.

 

Che cos’è un accordo? Definizione

Un accordo è un’insieme di almeno 3 note suonate contemporaneamente o in successione.

La costruzione di un accordo è data dalla sovrapposizione di almeno 2 intervalli armonici (per un approfondimento sugli intervalli scopri la lezione del blog dedicata)

Nel linguaggio armonico “tonale” ci dedichiamo principalmente agli accordi costruiti dalla sovrapposizione di 2 intervalli di terza con alcune eccezioni date dall’utilizzo frequente nei linguaggi armonici moderni.

In questa lezione trattiamo gli accordi costruiti nell’ambito dell’ottava suddivisi in due tipologie: triadi e quadriadi.

Gli accordi con l’uso delle note di estensione (9, 11, 13) saranno approfonditi in una lezione appositamente dedicata.

 

Quanti sono gli accordi?

Nella nostra classificazione abbiamo individuato 6 tipologie di accordo in forma di triade e 14 tipologie di accordo in forma di quadriade.

Se moltiplichiamo ogni tipo di accordi in 12 tonalità (nella visualizzazione escludiamo le tonalità enarmoniche) ricaviamo 240 accordi.

Se consideriamo le disposizioni nei vari rivolti solo a parti strette, gli accordi da visualizzare diventano 888.

Con le possibilità di disposizione a parti aperte…i numeri diventano a 4 cifre!

Non farti impressionare dai numeri perché quello che ti presento in questa lezione è un metodo per costruire gli accordi che non necessità di dover memorizzare centinaia di sequenze di note.

Una volta appreso questo metodo sarai in grado di costruire e visualizzare tutti gli accordi in tutte le tonalità.

 

Il metodo per costruire gli accordi

Il metodo che ti propongo in questa lezione, e che ho sviluppato all’interno dei miei corsi (Accordi al Pianoforte Triadi e Quadriadi) si basa sulla costruzione delle note degli accordi attraverso la relazione numerica con le note della scala maggiore.

Per poter comprendere al meglio questa lezione è indispensabile uno studio preparatorio sulla visualizzazione delle note della scala maggiore in tutte le tonalità.

Se ancora non conosci la scala maggiore ti consiglio di seguire la lezione del blog “Circolo delle Quinte e Scala Maggiore“. Gli esercizi di visualizzazione li puoi trovare nel corso pubblicato all’interno di Pianoforte Web Academy: “Scala Maggiore”.

Ad ogni nota della scala maggiore dobbiamo associare un numero da 1 a 7.

Ogni tipologia di accordo avrà una sua specifica formula numerica che metteremo in relazione ai numeri della scala maggiore.

Facciamo un primo esempio semplice.

La scala maggiore di Do è formata dalle note: Do, Re, Mi, Fa, Sol, La, Si.

Ad ogni nota associamo un numero: Do1, Re2, Mi3, Fa4, Sol5, La6, Si7.

La formula di costruzione della triade maggiore è: 1 3 5

Se ne ricava che per costruire la triade maggiore di Do dovremo prendere le note 1, 3 e 5 della relativa scala maggiore e quindi otteniamo le note Do, Mi, Sol.

Questo stesso metodo verrà applicato a tutte le forme di accordo che per questa lezione sono 20, ossia 6 accordi in forma di triade e 14 in forma di quadriade.

Sarà quindi sufficiente imparare queste 20 formule per poter costruire tutti gli accordi.

Come avrai modo di scoprire, nella maggior parte degli esempi, sarà la stessa definizione che da il nome all’accordo a suggerirne la formula.

Questo aspetto semplifica ulteriormente il lavoro di memorizzazione di queste formule.

 

Come studiare gli accordi sul pianoforte

Prima di passare alle formule di costruzione degli accordi, voglio spiegarti il mio metodo per fare pratica degli accordi sul pianoforte.

L’obiettivo è quello di sviluppare degli automatismi e di mantenere un livello di visualizzazione equilibrato fra tutte le tonalità.

Partiamo con il presupposto che non esistono tonalità facili e tonalità difficili ma tonalità familiari e tonalità poco familiari.

La visualizzazione dell’accordo (e di conseguenza anche della scala) di Do, di solito non è veloce come quella di Fa#.

Per questo motivo gli esercizi devono essere svolti in tutte le tonalità dando la priorità alle tonalità meno familiari.

All’interno dei corsi ho realizzato tutti gli esercizi sugli accordi, scritti e suonati per esteso in modo completo in tutte le tonalità.

Ogni accordo potrà essere praticato in 4 diverse modalità, a seconda del livello di preparazione:

  • solo mano destra
  • solo mano sinistra
  • mano destra con nota fondamentale nella mano sinistra
  • raddoppiati nelle due mani

Se inizi da zero con questo argomento seleziona poche forme di accordo (ad esempio accordo maggiore e accordo minore in forma di triade) e dedica un periodo alla pratica giornaliera di queste forme fino a che non ti accorgi di aver raggiunto un buon livello di automatismo nel suonarli sullo strumento.

L’obiettivo sarà quello di leggere le sigle degli accordi e riuscire a realizzarle sullo strumento in tempo reale, in tutte le tonalità e in tutte le disposizioni.

 

Come costruire gli accordi

In questo paragrafo della lezione ho sintetizzato tutte le formule di accordo: 6 tipi di triadi e 14 tipi di quadriadi.

Per ogni accordo hai disposizione la formula di costruzione in relazione alla scala maggiore.

Le alterazioni indicate a fianco dei numeri indicano che la nota in relazione alla scala maggiore dovrà essere aumentata o diminuita di un semitono.

Attenzione: l’indicazione bemolle e diesis a fianco dei numeri non implica la presenza di un bemolle o di un diesis nell’accordo ma la variazione di semitono rispetto alla nota della scala maggiore.

Se ad esempio il numero 3 corrisponde alla nota Fa# la presenza del simbolo bemolle (b3) comporta l’abbassamento della nota di un semitono e quindi la nota diventa un Fa naturale.

 

Accordi in forma di triade

MAGGIORE: 1 3 5

MINORE: 1 b3 5

AUMENTATO: 1 3 #5

DIMINUITO: 1 b3 b5

SUS2: 1 2 5

SUS4: 1 4 5

 

Accordi in forma di quadriade

SETTIMA MAGGIORE: 1 3 5 7

SETTIMA: 1 3 5 b7

MINORE SETTIMA: 1 b3 5 b7

SEMIDIMINUITO: 1 b3 b5 b7

DIMINUITO SETTIMA: 1 b3 b5 bb7

SESTA: 1 3 5 6

MINORE SESTA: 1 b3 5 6

MINORE SETTIMA MAGGIORE: 1 b3 5 7

SETTIMA MAGGIORE QUINTA AUMENTATA: 1 3 #5 7

SETTIMA MAGGIORE QUINTA DIMINUITA: 1 3 b5 7

SETTIMA QUINTA AUMENTATA: 1 3 #5 b7

SETTIMA QUINTA DIMINUITA: 1 3 b5 b7

SETTIMA SUS4: 1 4 5 b7

DIMINUITO SETTIMA MAGGIORE: 1 b3 b5 7

 

Ebook gratuito “Accordi al Pianoforte”

Nell’Ebook gratuito che puoi scaricare da questa pagina ho inserito per ogni tipo di accordo i seguenti elementi:

  • la sigla nella dicitura anglosassone
  • la definizione in italiano
  • i nomi delle note dell’accordo
  • la visualizzazione sui tasti del pianoforte
  • la scrittura su pentagramma
  • la relazione numerica con le note della scala

Compila il form e scarica gratis l’ebook con tutti gli accordi:

Condividi questo articolo:

Articoli suggeriti:

Scrivi un commento su questo articolo:

Risposte