Last Christmas (Wham) – Piano Tutorial

YouTube player

Last Christmas degli Wham, un brano diventato ormai uno dei classici del repertorio natalizio.

Scritta da George Michael, la canzone sarebbe dovuta uscire per la Pasqua del 1985, infatti il suo titolo originale era proprio Last Easter. Tuttavia la casa discografica insistette affinché il disco fosse prodotto per il Natale, così un brano che si intitolava Last Easter divenne magicamente Last Christmas.

Per questa lezione ho realizzato un arrangiamento in Piano solo del brano adatto ad un livello di difficoltà intermedio.

In questa tutorial impareremo quindi alcune tecniche di armonizzazione della melodia in piano solo che potrai poi approfondire all’interno del mio libro “Piano solo – Come armonizzare una melodia” e anche nell’omonimo corso disponibile all’interno della mia scuola online Pianoforte Web Academy.

Analisi del brano (Last Christmas)

La versione originale del brano è in tonalità di Re maggiore ma per questo arrangiamento ho scelto di trasportare la partitura un tono sotto e quindi di suonarlo in tonalità di Do maggiore.

Il brano è composto solo da quattro accordi che sono quelli costruiti su primo, sesto, secondo e quinto grado della scala armonizzata.

Quindi in tonalità di Do maggiore corrispondono a : Do maggiore, La minore, Re minore e Sol maggiore.

La progressione primo, sesto, secondo, quinto grado è una delle più utilizzate nei linguaggi moderni, infatti viene definita anche “turn around“.

Last Christmas: Ritornello

Il brano si compone di tre sezioni principali: strofa e ritornello e un intermezzo strumentale.

Tuttavia, tutte queste sezioni si sviluppano comunque sulla progressione dei quattro accordi citati in precedenza.

In questo arrangiamento il brano inizia con la sezione del ritornello, la quale viene suonata nel registro acuto dello strumento.

Prima di iniziare con l’armonizzazione, consiglio di imparare in modo accurato la melodia che andremo a suonare. Il modo più efficace per farlo è quello di ascoltare il brano e trascrivere la melodia.

Last Christmas ritornello
Spartito Last Christmas (Ritornello)

In questa versione la mano sinistra o linea di basso esegue degli arpeggi degli accordi a parti aperte, seguendo la disposizione: fondamentale, quinta, fondamentale e nona dell’accordo.

Quindi, ad esempio, con l’accordo di Do suoneremo Do, Sol, Do e Re, con La minore avremo La, Mi, La e Si e così via.

Nella mano destra suoniamo invece la melodia aggiungendo alcune note dell’accordo.

Per fare questo, ti consiglio di suonare la melodia con le dita 3, 4, 5 e poi aggiungere con le dita 1 e 2 altre note dell’accordo. Ad esempio, se devo armonizzare l’accordo di Do si può aggiungere le note Mi e Sol che fanno parte dell’accordo.

Se hai difficoltà ad eseguire il brano a mani unite, ti consiglio prima di studiarlo a mani separate, eseguendo prima l’arpeggio nella mano sinistra e l’armonizzazione della melodia nella mano destra e solo dopo riunirle lentamente a tempo.

Dopo questa sezione passiamo al famoso riff strumentale che caratterizza questo brano e lo ha reso celebre nel panorama delle canzoni natalizie.

Last Christmas: Riff strumentale

Nell’arrangiamento originale di Last Christmas, dopo ogni ritornello abbiamo questa sezione strumentale con questa melodia.

Last Christmas Riff strumentale
Spartito Last Christmas (Riff Strumentale)

In questa versione la melodia della mano destra viene eseguita per intervallo di ottava.

E’ possibile trasportare la melodia anche un’ottava sopra; in questo modo verrà riprodotto un effetto sonoro simile a quello dei campanellini.

La mano sinistra invece, esegue di nuovo un arpeggio a parti aperte, stavolta però si tratta di un arpeggio più arricchito, più articolato.

Infatti si compone di fondamentale, quinta, fondamentale, nona e terza dell’accordo, ma la quinta viene alternata ad ogni passaggio alle note più acute.

Last Christmas: Strofa

Dopo il riff strumentale il brano lascia spazio alla melodia della strofa che viene armonizzata con la stessa tecnica che abbiamo già trattato nel ritornello, ma stavolta suonando nel registro più grave, quindi un’ottava sotto.

Last Christmas Spartito
Spartito Last Christmas (Strofa)

Nella mano sinistra si ripete ancora l’ arpeggio a parti aperte con una formula leggermente diversa: suoniamo infatti in sequenza fondamentale, quinta, fondamentale, nona e terza.

Quindi si tratta di un arpeggio simile a quello che abbiamo visto nella prima parte del ritornello ma stavolta aggiungo anche la terza all’accordo.

La melodia della strofa è molto più articolata rispetto a quella del ritornello, perché ha uno scopo più narrativo.

Nel brano, infatti, la parte della strofa solitamente ha delle variazioni più articolate, diverse da quelle del ritornello, che invece ha una melodia più chiara e ben definita.

Quindi considera questa versione che ti propongo come una trascrizione, un’idea di quella che è la melodia della strofa, ma è possibile creare altre variazioni intorno ad essa.

Last Christmas: finale

Dopo la strofa passiamo infine al ritornello finale, che eseguiremo stavolta nel registro centrale utilizzando lo stesso arpeggio del riff strumentale.

Last Christmas Spartito
Spartito Last Christmas (Rit. Finale)

Quindi, mentre la mano sinistra riprende l’idea dell’arpeggio del riff, la melodia del ritornello viene armonizzata nell’ottava subito sopra il Do centrale.

In conclusione, in questa lezione abbiamo imparato come suonare Last Christmas e come applicare varie tecniche di armonizzazione della melodia in piano solo.

Se vuoi imparare a suonare anche altri brani del repertorio natalizio, puoi trovare altri brani come Jingle Bells ed una playlist dedicata a diversi video tutorial natalizi QUI.

Per approfondire le tecniche di armonizzazione in piano solo puoi iscriverti alla mia scuola di pianoforte online Pianoforte Web Academy, dove troverai il corso “Piano Solo – Armonizzare una melodia al Pianoforte”.

Il corso è pensato per chi si approccia per la prima volte alle tecniche di armonizzazione di una melodia in piano solo.

Al suo interno troverai:

  • 65 video lezioni
  • il materiale musicale di base
  • metodo piano solo: melodia e accompagnamento

Imparerai a:

  • armonizzare una melodia a 2 voci
  • armonizzare una melodia a 3 voci
  • armonizzare una melodia a 4 voci

Last Christmas: testo

Last Christmas I gave you my heart

But the very next day you gave it away

This year, to save me from tears

I’ll give it to someone special

Last Christmas I gave you my heart

But the very next day you gave it away

This year, to save me from tears

I’ll give it to someone special

Once bitten and twice shy

I keep my distance, but you still catch my eye

Tell me baby, do you recognize me?

Well, it’s been a year, it doesn’t surprise me

Happy Christmas, I wrapped it up and sent it

With a note saying “I love you”, I meant it

Now I know what a fool I’ve been

But if you kissed me now, I know you’d fool me again

Last Christmas I gave you my heart

But the very next day you gave it away

This year, to save me from tears

I’ll give it to someone special

Last Christmas I gave you my heart

But the very next day you gave it away

This year, to save me from tears

I’ll give it to someone special

Ooh

Oh, oh, baby

A crowded room, friends with tired eyes

I’m hiding from you and your soul of ice

My God, I thought you were someone to rely on

Me? I guess I was a shoulder to cry on

A face on a lover with a fire in his heart

A man under cover, but you tore me apart

Oh, oh now I’ve found a real love

You’ll never fool me again

Last Christmas I gave you my heart

But the very next day you gave it away

This year, to save me from tears

I’ll give it to someone special, special

Last Christmas I gave you my heart

But the very next day you gave it away

This year, to save me from tears

I’ll give it to someone special

Special

A face on a lover with a fire in his heart (I gave you mine)

A man under cover but you tore him apart

Maybe next year I’ll give it to someone

I’ll give it to someone special

Special

So long

Condividi questo articolo:

Articoli suggeriti:

Scrivi un commento su questo articolo:

Responses

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gratuitamente i nuovi contenuti di Pianoforte Web direttamente nella tua casella di posta elettronica:

Articoli dal Blog

Pagina Facebook

Seguimi sui Social