Come suonare al pianoforte A Mano A Mano

Scopri come imparare a suonare al pianoforte la parte di accompagnamento di A Mano A Mano di Riccardo Cocciante

Come suonare A Mano A Mano - Riccardo Cocciante (Tutorial Pianoforte) 🎹

Acquista lo spartito completo con la trascrizione della parte di accompagnamento al pianoforte di “A Mano A Mano” (Riccardo Cocciante)


In questa lezione impariamo a suonare “A Mano a Mano” di Riccardo Cocciante, uno dei suoi brani più
celebri, reso famoso anche dalla versione di Rino Gaetano.

Nell’arrangiamento della versione originale del brano, il pianoforte svolge il ruolo di protagonista nell’accompagnamento.

Ho realizzato la trascrizione della parte di accompagnamento del pianoforte: in questa lezione impariamo a suonarla correttamente e a comprendere l’analisi armonica della sequenza di accordi.

La canzone è stata composta nel 1978 dallo stesso Cocciante insieme al paroliere Marco Luberti. La versione che analizziamo è quella tratta dal disco Riccardo Cocciante del 1978 che accredita lo stesso cantautore al pianoforte.

Analisi della tonalità – A Mano A Mano (Riccardo Cocciante)

Il brano è in tonalità di Do maggiore per tutte le sezioni cantate. Nell’arrangiamento sono previste anche due sezioni strumentali in due diverse tonalità: la prima, utilizzata come intermezzo, in tonalità di Mi bemolle maggiore e l’ultima sezione che ha la funzione di coda, in tonalità di Fa maggiore.

Prima di procedere all’analisi armonica suoniamo le scale maggiori e le scale maggiori armonizzate delle tonalità che attraversa ilbrano.

Scala Maggiore di Do

Scala di Do armonizzata per triadi

Scala armonizzata di Do

Scala maggiore di Mib

Scala di Mib armonizzata per triadi

Scala maggiore di Fa

Scala di Fa armonizzata per triadi

Analisi armonica – A Mano A Mano (Riccardo Cocciante)

Dopo aver visualizzato le scale e le scale armonizzate procediamo con l’analisi della forma e della sequenza di accordi.

A differenza della maggior parte delle canzoni che si compongono di varie sezioni (strofa, ponte, ritornello, ecc…), A Mano A Mano presenta un’unica sezione formata da 16 battute, che si ripete ciclicamente.

La prima sezione, che ha funzione di introduzione, viene suonata per intero in modo strumentale ed è seguita da 4 sezioni cantate.

Al termine di queste prime 5 sezioni abbiamo la prima modulazione in tonalità di Mib che si conclude con l’accordo di Sol in modo da modulare nuovamente nella tonalità di origine. L’accordo di Sol svolge infatti la funzione di dominante della tonalità di Do maggiore e crea il collegamento V – I verso la tonalità di Do.

Dopo l’ultima sezione cantata in Do maggiore il brano modula nella tonalità di Fa maggiore per concludere con la coda strumentale.

Accordi di “A Mano A Mano”

L’indicazione di tempo è in 3/4 e il ritmo armonico degli accordi è prevalentemente di due battute per ogni accordo.

L’analisi armonica degli accordi in base al centro tonale è la seguente:

Do: primo grado (funzione di tonica)

Mi7: dominante secondaria – quinto del sesto

La7: dominante secondaria – quinto del secondo

Re-: secondo grado (funzione di sottodominante)

Sol: quinto grado (funzione di dominante)

La-: sesto grado (funzione di tonica)

Re7: dominante secondaria – quinto del quinto

Accompagnamento al pianoforte – A Mano A Mano (Riccardo Cocciante)

Nella mano destra suoniamo un arpeggio formato da due note con una ritmica in suddivisione in ottavi. Sul battere del movimento suoneremo una linea melodica che riprende l’idea melodica della voce mentre sul battere suoneremo una nota dell’accordo.

Nell’esempio seguente vediamo la trascrizione delle prime due battute sull’accordo di Do maggiore:

Lo stesso tipo di pattern viene trasportato su tutti gli accordi della canzone.

Conclusioni

Per suonare questo tipo di arpeggio in modo legato ti consiglio utilizzare il pedale di risonanza, avendo cura di cambiarlo ad ogni battuta in modo da evitare far risuonare troppo le note suonate precedentemente.

Dal punto di vista della dinamica ti consiglio di far emergere quella che è la nota della melodia di queste due note che suoniamo con la mano destra. Come abbiamo visto precedentemente la nota suonata sul battere del movimento riprende la melodia della voce e nell’esecuzione di queste due note cercheremo di evidenziare questa melodia.


Acquista lo spartito completo con la trascrizione della parte di accompagnamento al pianoforte di “A Mano A Mano” (Riccardo Cocciante)


Condividi questo articolo:

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Articoli suggeriti:

Scrivi un commento su questo articolo:

2 responses on "Come suonare al pianoforte A Mano A Mano"

  1. Pazzesco, analisi armonica spiegata magistralmente anche per i più disadattati come me. Sei un grande Francesco

Leave a Message