Isn’t She Lovely (Stevie Wonder) | Accordi e Spartito per Pianoforte

YouTube player

Spartito completo con la trascrizione di 3 diverse parti di Isn’t She Lovely: Accompagnamento e Linea di basso.

Puoi scaricare gratuitamente la struttura armonica con gli accordi del brano all’interno del gruppo Facebook “Pianoforte Web Community”. Per iscriversi al gruppo CLICCA QUI

Isn’t She Lovely è uno dei più grandi successi di Stevie Wonder che fa parte del suo album capolavoro “Songs In The Key Of Life“.

 Il brano è stato registrato nel 1976 ed è dedicato alla nascita di sua figlia Aisha Morris che viene citata anche nel testo della canzone.

Songs In The Key Of Life – Stevie Wonder

 L’arrangiamento è stato realizzato e suonato quasi per intero da Stevie Wonder. Le sue abilità da poli strumentista gli permettono infatti di poter suonare e sovra incidere più strumenti o più tracce dello stesso strumento.

 Come per molti arrangiamenti dei brani di Stevie Wonder, anche in questo caso ci sono più tracce di tastiera e di pianoforte che insieme vanno a creare un groove ricco di elementi ritmici.

 Lo strumento principale che svolge il ruolo dell’accompagnamento è il piano elettrico del quale ho trascritto tre diverse sezioni. 

Isn’t She Lovely – Analisi della tonalità e della forma

 Prima di passare allo studio della trascrizione ti consiglio (come al solito) di osservare la tonalità del brano e di prendere familiarità con la scala e la scala armonizzata. 

In questo caso siamo in tonalità di Mi maggiore: pratica la scala maggiore di Mi a mani unite e la scala maggiore armonizzata per quadriadi. 

Possiamo dividere la forma del brano in due sezioni dalla durata di 8 battute ciascuna. Le caratteristiche della melodia e della struttura armonica non sono a mio avviso distinguibili tra strofa e ritornello: si tratta di un’unica macro sezione che si ripete in modo ciclico per tutta la canzone.

Per comodità chiameremo le due sezioni A e B. 

Isn’t She Lovely – Accordi

La prima sezione si compone di 4 accordi che vengono ripetuti per 2 volte.

Gli accordi sono:

La traduzione delle sigle in italiano è: Do diesis minore, Fa diesis Settima/Nona, La con Si al basso, Mi maggiore.

L’analisi armonica degli accordi in relazione alla tonalità è la seguente:

| VI | V/V | V | I |

Per analizzare questa progressione di accordi procediamo partendo dall’ultimo. Sul primo grado abbiamo l’accordo di Mi maggiore anticipato dal suo quinto grado.

L’accordo siglato come A/B deve essere infatti interpretato come un Si settima con quarta e nona. 

Il Fa# settima, indicato come “quinto del quinto”, è una dominante secondaria che risolve sull’accordo successivo ossia sul Si settima.

Infine l’accordo Do# minore corrisponde al sesto grado della tonalità di Mi maggiore. 

La seconda sezione è composta dai seguenti accordi: 

Possiamo notare che la seconda parte di questa sezione riprende gli accordi analizzati in precedenza ma con una dilatazione del ritmo armonico negli accordi costruiti sul quinto e sul primo grado che in questo caso durano per 2 battute ciascuno. 

I 2 accordi precedenti, La settima maggiore e Sol diesis settima, sono da analizzare rispettivamente come quarto grado e come “quinto del sesto” ossia come una dominante secondaria che risolve sul sesto grado. 

Isn’t She Lovely – Arrangiamento

Nella versione originale l’arrangiamento del brano è ricco di strumenti a tastiera tra i quali spiccano il pianoforte elettrico (probabilmente un Fender Rhodes) e vari suoni di sintetizzatori. 

Le trascrizioni che ho realizzato per questa lezione includono: 

1) la traccia principale del piano elettrico che appoggia gli accordi

2) una traccia di sintetizzatore più ritmica

3) la linea del basso (suonata anche questa da un sinth) 

Nella prima parte abbiamo il piano elettrico che suona gli accordi utilizzando dei voicing a parti strette nella mano destra. 

Sui primi due accordi (C#min e F#9) vengono suonati degli accordi senza fondamentale con terza, quinta, settima e nona. 

Si tratta di un tipo di voicing molto utilizzato soprattutto in ambito jazzistico. 

La seconda trascrizione, che possiamo suonare con il piano elettrico, comprende dei voicing in disposizioni diverse rispetto alla parte precedente. Qui il ritmo si fa più articolato e si incastra con la linea di basso. 

L’ultima sezione è quella infatti della linea del basso che suoneremo con la mano sinistra. Il timbro utilizzato nell’arrangiamento è quello di un sinth bass ma possiamo suonare questa parte anche con il piano elettrico. 

Un’ottimo studio per l’indipendenza ritmica delle due mani sarà quello di provare a suonare la linea di basso con la mano sinistra mentre la mano destra suona gli accordi con la ritmica della seconda parte. 

Se vuoi esercitarti a suonare Isn’t She Lovely puoi acquistare la mia trascrizione cliccando sul bottone qui sotto.

Isn’t She Lovely – Testo

Isn’t she lovely?

Isn’t she wonderful?

Isn’t she precious?

Less than one minute old

I never thought through love we’d be

Making one as lovely as she

But isn’t she lovely made from love?

Isn’t she pretty?

Truly the angel’s best

Boy, I’m so happy

We have been Heaven-blessed

I can’t believe what God has done

Through us, He’s given life to one

But isn’t she lovely made from love?

Isn’t she lovely?

Life and love are the same

Life is Aisha

The meaning of her name

Londie, it could have not been done

Without you who conceived the one

That’s so very lovely made from love

Hey!

Condividi questo articolo:

Articoli suggeriti:

Scrivi un commento su questo articolo:

Risposte